News

Nuova informativa sulla privacy (GDPR)

25 Maggio 2018

Informativa resa ai sensi degli art. 13-14 del GDPR (General Data Protection Regulation) 2016/679

Scarica Allegato
 

ESTINTORI PER BOMBOLONE GPL

23 Febbraio 2016

D. Lgs 81/08 DM 10/03/1998

D.M. 14 Maggio 2004 (Gazzetta Ufficiale n. 120 del 24 Maggio 2004)

Scarica Allegato
 

RIASSUNTO DELL'EVOLUZIONE DEL REGISTRO ANTINCENDIO

15 Febbraio 2016

Prima versione: D.P.R. 37 - 1998

Seconda versione: D.P.R. 151 - 2011

Versione attuale: Decreto 3 Agosto 2015

 

Scarica Allegato
 

PITTOGRAMMI UNI EN ISO 7010:2012

19 Settembre 2013

Segnaletica di Sicurezza

Scarica Allegato
 

Circolare informativa relativa alle principali novità introdotte nella UNI 9994-1:2013

21 Agosto 2013

UNI 9994-1:2013

Scarica Allegato
 

CERTIFICAZIONE CEPAS

20 Agosto 2013

CERTIFICAZIONE ENTE TERZO

Scarica Allegato
 

PROROGA SOSTITUZIONE DISPOSITIVI CE

20 Agosto 2013

Proroga sostituzione dispositivi di apertura delle porte installate
lungo le vie di esodo

Scarica Allegato
 

DVR

20 Agosto 2013

OBBLIGATORIETA' DVR

Scarica Allegato
 

NUOVA NORMA UNI 11473-1:2013

20 Agosto 2013

NORMATIVA PER LA MANUTENZIONE DELLE PORTE REI E VIE DI ESODO

Scarica Allegato
 

COLLEGAMENTO MANICHETTE

20 Agosto 2013

OBBLIGO COLLEGAMENTO MANICHETTE

Scarica Allegato
 

ASSORBENTE E NEUTRALIZZANTE PER ACIDO SOLFORICO

20 Agosto 2013

ASSORBENTE E NEUTRALIZZANTE PER ACIDO SOLFORICO

Scarica Allegato
 

PRODOTTI PER L'AMBIENTE

20 Agosto 2013

ASSORBENTE LEGANTE IN POLVERE O GRANULARE

Scarica Allegato
 

AREA AMMINISTRATORI CONDOMINIALI

19 Agosto 2013

Siamo lieti di informare tutti gli amministratori condominiali che questo nuovo sito e' stato creato con l’intento di dare un nuovo servizio più veloce e meno cartaceo.
All’interno del sito sarà presente un'area a Voi riservata.
Inserendo il Login ed una password , potrete accedere ad una serie di documenti relativi ai condomini da voi amministrati.
Tali documenti potranno essere per esempio, le fatture emesse, elenco pagamenti eseguiti, elenco ritenute da inviare, preventivi , normative antincendio ed altro ancora.
Sarà nostra premura comunicarvi l'inizio attività.

 

RISCHIO DOMESTICO ELETTRICO

24 Luglio 2013

Prevenire il rischio di incidenti causati all’impianto elettrico
Gli interruttori differenziali, l’impianto di terra, la rete, le prese e gli interruttori, ognuno di questi elementi contribuisce a rendere sicuro l’impianto e richiede cura e attenzione, sia nella fase d’installazione che nella fase di manutenzione.
In particolare occorre:
- assicurarsi che vi sia "la messa a terra" dell’impianto elettrico;
- adottare interruttori "salvavita";
- assicurarsi che l’impianto sia sempre in ottimo stato, così anche le spine e i fili.
L’installazione e la manutenzione degli impianti elettrici devono essere realizzate da tecnici abilitati ai sensi della legge 46/90. A fine lavoro il tecnico è tenuto a rilasciare la dichiarazione di conformità dell’impianto, che ne garantisce la sicurezza e la rispondenza a quanto disposto dalla legge 46/90.
La nostra azienda è abilitata al controllo e alla manutenzione programmata dell' impianto elettrico.

 

RISCHIO DOMESTICO ANTINCENDIO

24 Luglio 2013

E' opportuno riflettere sull' importanza di possedere all' interno delle nostre case alcuni basilari presidi antincendio come
l' estintore e la coperta ignifuga. Quanto emerge dalle attuali statistiche, ci rivela infatti come è proprio tra le pareti domestiche che si verifica ogni anno un' elevato numero di infortuni tra i quali quello più presente è in assoluto il rischio di incendio, che per il 30% degli incendi domestici si sviluppa in cucina.
Consigliamo quindi per le vostre cucine l' acquisto di un estintore a schiuma idoneo per fuochi di classe A (legno, carta e plastica) B (liquidi infiammabili) ed in particolare F (olii da cucina e grassi vegetali utilizzati nella preparazione dei cibi).
Per prezzi e consegne rivolgersi al nostro ufficio acquisti.

 

UNI EN ISO 7010

10 Gennaio 2013

NUOVA NORMA RIGUARDO PITTOGRAMMI CARTELLI ANTINCENDIO E SICUREZZA

Scarica Allegato
 

OBBLIGATORIETA’ DAE PER LE SOCIETA’ SPORTIVE.

18 Marzo 2011

“Il decreto rappresenta sicuramente un grande passo in avanti verso la diffusione di una rete di accesso
alla defibrillazione precoce – sottolinea Bruno Papaleo, del dipartimento di Medicina del Lavoro
dell’INAIL, che coordina un gruppo di ricerca sulla diffusione della cultura del primo soccorso nei luoghi
di lavoro – L’auspicio è che l’installazione del Dae nelle società sportive rappresenti il primo passo verso
una distribuzione più capillare di questi dispositivi, insieme alla diffusione di una cultura dell’emergenza
e del primo soccorso; in accordo anche con quanto stabilito dalla normativa vigente, che raccomanda ad
esempio la presenza del Dae nelle aree con particolare afflusso di pubblico come aeroporti, stazioni
ferroviarie, centri commerciali, alberghi, ristoranti, ipermercati, scuole, università, uffici e nelle aree ad
alto rischio come le strutture industriali”.